Letizia Anna Signorile

Allestimenti per stand fieristiciMi presento,
sono LETIZIA ANNA SIGNORILE, classe 1977. Barese di origine, ma ho diviso i miei studi tecnici di Geometra e poi di Architetto tra Bari e Milano.
Nata e cresciuta in una famiglia di imprenditori commercianti, ho avuto modo di sviluppare fin da giovanissima l’attitudine alla vendita e al contatto con il pubblico ricoprendo all’interno delle attività di famiglia (supermercati) ruoli sempre più impegnativi e di responsabilità.
Un lavoro appassionante che mi ha permesso di accumulare esperienza ma anche di temprarmi alla fatica e ai ritmi intensi che il connubio lavoro/studio portava.

La strada lavorativa era ovviamente segnata dall’attività di famiglia, ma la forte passione per l’architettura mi ha portato, nel 1998, ad una svolta, abbandonando la città di origine, il lavoro, la famiglia e gli amici, per spostarmi al nord Italia e studiare Architettura al Politecnico di Milano.
Sette anni intensi scanditi anche qui tra studio ed esperienze lavorative tra cui la più importante fatta nello staff del fondatore delle agenzie immobiliari “Studio Casa”, Geom. Luigi Malanchini, che mi ha consentito di conoscere approfonditamente tutti i meccanismi interni alle agenzie immobiliari, ma ancor di più, imparare a comprendere le tecniche di vendita in questo settore e a capire cosa realmente muove le persone nelle scelte d’acquisto di beni decisamente impegnativi.

Dal 2006 iscritta all’ordine degli architetti di Bergamo, libero professionista, ho collaborato con immobiliari, imprese edili, agenzie immobiliari, studi professionali, negozi di mobili fino al 2012 quando la crisi economica, ed in particolare nel settore edile, si è fatta pesantemente sentire.
Con una famiglia formatasi nel frattempo, 2 figli piccoli, la scelta di fare la mamma era quasi obbligata, ma la mia caparbietà nel non arrendermi e la consapevolezza che dietro le crisi si nasconde sempre l’opportunità del cambiamento, decisi di aprire il mio studio nel 2013, Interni Personali, a Bergamo, dedicandomi all’architettura d’interni essendo questa la specializzazione intrapresa.

Il periodo non è stato facile, pochi lavori, prevalentemente ristrutturazioni di immobili, ma quello che in realtà contava per me era instaurare sul territorio una rete di rapporti, conoscenze dirette, partnership e comprendere sia cosa la crisi stava influendo in altri settori e professioni ma anche di individuare le realtà sane sul territorio che la crisi proprio non le sfiorava.
Approfondisco il Refferal Marketing ricoprendo anche il ruolo di Presidente di un gruppo di imprenditori e professionisti facente capo a BNI Italia ed aiuto anche il lancio sul territorio di un’altra realtà simile.

I dialoghi con altri mondi lavorativi si intensificano, e quello che emerge e che comprendo, è che

la crisi che stavamo vivendo,
era la crisi di un modo di lavorare che ormai non funzionava più.

Il web, i social, gli smartphone, le app, ecc., hanno dato vita ad un mondo assolutamente nuovo e sconosciuto e questo ha cambiato, e continua a farlo in un moto perpetuo, il modo di lavorare.

Inizio così da un lato a cercar di capire come la mia professione di architetto doveva essere reinventata dentro nuovi paradigmi, ma anche a comprendere che anche tutte le altre attività avevano questa necessità e che quando si trattava di “interni” di negozi, uffici, hotel, stand fieristici, attività commerciali in genere, non si poteva più ragionare solo in termini estetici e funzionali, ma questo iniziava ad essere influenzato e modificato da questi “strumenti tecnologici”.

È da qui che inizio ad interessarmi al mondo del marketing, delle vendite, ed inizio a testare i primi progetti innovativi in collaborazione con altri professionisti ed imprenditori, che mirano a soddisfare nuovi bisogni emergenti.
Iniziano infatti nel 2014 i primi lavori in ambito fieristico.
Quello che accade però è un percorso in salita in quanto molti progetti di cambiamento proposti naufragano, non perché non fossero vincenti, ma perché “osare il cambiamento” per chi “ha sempre fatto così” non è così facile.

Quindi imprenditori che tornavano sui propri passi, investimenti che non avvenivano, ed il tutto che piano piano perdeva di forza ed entusiasmo fino a quando rimanevano solo poche forze in campo ma non abbastanza per poter proseguire.
Ancora una volta la difficoltà di trovare la giusta chiave di svolta.

Ammetto che lo sconforto personale e la disperazione spesso prendeva il sopravvento, ma sapevo che era la strada giusta da perseguire ed il 2016 è stato l’anno in cui è iniziata la riscossa.
Sentivo in me sempre più forte l’esigenza di comprendere meglio le persone, e me stessa in particolare, dovevo capire le dinamiche umane, sociali, economiche, insomma CONOSCERE.
Decisi così di frequentare la scuola di Roberto Re specializzata nella formazione manageriale e comportamentale e crescita personale.

Un anno intenso che mi ha permesso anche di approfondire argomenti come la PNL, la Comunicazione Persuasiva, il Personal Branding (e qui la conoscenza con l’immenso Gianluca Lo Stimolo), la Gestione Emozionale, l’Analisi Transazionale, la Leadership.

Poi ancora tanta formazione da Igor Sibaldi a Sergio Borra, da Alfio Bardolla a Mirco Gasparotto, da Fabrizio Cotza a Terenzio Traisci, da Roberta Liguori a Giorgio Nardone, e tanti altri nomi.

Un inizio di crescita personale e di conoscenza importante che ha trovato il suo culmine con il Maestro Frank Merenda, un vero Guru nel marketing contemporaneo.

Ovviamente questo percorso di formazione continua (ed anche lo scambio continuo e diretto con molti imprenditori e associazioni di essi), tanto da permettermi di affermare con la certezza dei fatti,

di essere un professionista differente
per formazione e specializzazione dagli altri miei colleghi e
da quanto il mercato degli stand fieristici è solito offrire,
ed i libri che ho scritto ne sono la testimonianza.

Questa crescita mi ha portato a dover diventare anche una imprenditrice, dando vita alla WH Solution srl, che oggi mi permette di assolvere direttamente a tutte le necessità imprenditoriali dei miei clienti, dando a loro il vantaggio di avere un unico interlocutore a cui riferirsi nel mondo degli stand fieristici ma anche nella realizzazione di tutti gli interni commerciali secondo il mio metodo.