Idee per stand

Idee per stand

tre idee per il tuo stand in fiera
3 idee per stand sorprendenti!
Per chi vuole attrarre visitatori in fiera e polverizzare la concorrenza.

Il problema, ma anche il sogno della maggior parte di aziende che espongono in fiera, è:

Riuscire a mettere in scena quel qualcosa di “WOW!”
che sia capace di suscitare interesse e curiosità verso il proprio stand fieristico.

Ma non solo. Per i più visionari, il sogno diventa ancora più grande. L’ambizione, infatti, è quella di essere ricordato il numero uno tra le aziende e tra gli allestimenti presenti. Primi nella mente dei visitatori.

Eppure, negli eventi fieristici si crede di aver già visto tutto. Bene, una buona notizia per te: non è così. Ci sono infatti tantissime strategie per gli allestimenti pronte all’uso.

Oggi ti regalo 3 idee per stand molto efficaci.

  1. IL BODY PAINTING

Il body painting è l’arte di dipingere il corpo umano a scopo ornamentale.
Indipendentemente da quello che è il tuo settore, puoi utilizzare questa arte per far “accadere” qualcosa di particolare e inusuale per allestire il tuo spazio espositivo.

Immagina come potresti attirare l’attenzione dei clienti verso il tuo stand utilizzando l’arte del body painting ad esempio come fa l’artista australiana Emma Hack (vedi qui di seguito alcuni dei suoi lavori ed un video realizzativo); “movimentare” quindi in 3D dal vivo una scenografia di sfondo attraverso il MIMETISMO.

La bellezza di questa idea di allestimento stand è che attira curiosità fin dai primi momenti della realizzazione, quando il body painter sta preparando il body.

Ottimo per prodotti/aziende di pitture, carte da parati, tessuti, ma anche per chi riproduce sulle pareti dello stand la propria materia prima. Legno, marmo o liquidi (acqua, vino, birra, liquori, detersivo liquido, ecc.).
Avere quindi una modella, o modello, che con movimenti sinuosi come in una danza, in aderenza alle pareti e quindi alla grafica dello stand, “movimenta” la scenografica si rivela di grande effetto.

Oppure, prendendo spunto dall’artista painter Johannes Stötter (il suo “mimetismo tridimensionale” è stato messo in scena di recente anche alla fiera MICAM, come puoi vedere nella foto e nel video), è possibile realizzare il tuo prodotto in 3D attraverso il corpo e il body painting.

  1. CAPOVOLGERE LO STAND

Realizzare uno stand di testa sotto.
Letizia, intendi forse uno stand fieristico dove al posto del pavimento c’è il soffitto e viceversa? Sì, hai capito bene.
Per darti un’idea concreta, guarda queste foto della casa di moda ViKtor & Rolf, a Milano.

Tutto il negozio è concepito al contrario.
Ovviamente occorre una progettazione dello stand ragionata e funzionale: abbracciare questo concept, infatti, non serve solo a stupire il pubblico.
Ad esso si lega un forte messaggio aziendale del “noi abbiamo capovolto”, che si tratti di un processo produttivo, un modus operandi della filiera, una consuetudine sociale, un uso del prodotto.

Questa idea di stand è la strategia comunicativa in assoluto più efficace e diretta
per chi vuole ottenere un forte impatto sui visitatori.

Se la diversità è la tua caratteristica distintiva, allora questa è la direzione giusta.

  1. GIOCO DI SPECCHI

Arriviamo quindi alla terza e ultima proposta delle 3 idee di stand: il gioco di specchi.
Osserva questa foto:


Un oggetto che ha un asse di simmetria e che divide in modo uguale il lato destro dal lato sinistro può essere “tagliato in 2” ed essere ricomposto, nella sua interezza, usando un semplice specchio.
Cosa significa questo in fiera?

Che se i tuoi prodotti sono molto ingombranti, ma hanno la caratteristica di essere simmetrici, puoi esporli in fiera usando la tecnica del “gioco di specchi”.

In questo modo avrai:

  1. La metà dell’ingombro nello stand;
  2. La possibilità di restituire ai visitatori la completezza del prodotto visivamente;
  3. Ridurre i costi di trasporto sia per l’ingombro che per il peso;
  4. Risparmiare sui costi di affitto area espositiva perché così te ne serve molta meno non rinunciando all’esposizione di qualche linea di prodotto;
  5. Far accadere qualcosa di interessante ed attrattivo nel tuo stand.

Vuoi un’idea di prodotti specchiabili? Eccone qui alcuni.

Ti segnalo inoltre che questa tecnica può essere utile, se vuoi esporre prodotti in modalità “prima e dopo”.
A parità di un ingombro, hai modo di esporre due facce del prodotto, restituendone comunque la loro interezza in base al punto di vista. Ecco qui un esempio.

Altre idee per il tuo stand sul libro Come “spremere” uno stand. Clicca qui per sapere come impossessartene.

Al prossimo articolo!

Arch. Letizia Anna Signorile

Founder & CEO of WH Solution srl